Rojava: cosa succede?

I curdi e noi Per Rojava s’intende la zona nord-est della Siria, il cosiddetto Kurdistan siriano, regione autonoma di fatto ma non secondo la carta. Come se una dichiarazione, un atto, le leggi internazionali o qualsiasi altro tipo di accordo, documento o pezzo di carta firmato e depositato chissà dove potesse valere qualcosa qui, adesso.…

Ambiente e la partecipazione politica giovanile

Come ormai è noto Greta Thunberg ha fondato un movimento internazionale giovanile basato sulla lotta alla crisi climatica ed ecologica e all’indifferenza dei governi nei confronti di questo problema. Di certo, il tema dell’ambiente ha influenzato la partecipazione politica giovanile e allora viene da chiedersi: quali sono le conseguenze di questo nuovo attivismo? L’Europa invecchia…

Il mondo brucia

E non solo in Amazzonia Il mondo brucia, non solo in Amazzonia. Anche se il mondo non vuole ammetterlo, stiamo rendendo sterile la nostra fonte di sostentamento. Stiamo per soffocare ed è tutta colpa nostra. Non conosciamo tutta la realtà L’Amazzonia è il caso più eclatante, l’unico che abbia ricevuto una qualche copertura mediatica. Ma…

salvini

Quale futuro per Matteo Salvini?

Il tempo della manovra si avvicina e dentro il governo nonostante l’approvazione della nota di aggiornamento al Def non mancano tensioni. Tutt’altro che una novità, d’altronde. Questo succede quando si fanno forzatamente convivere, in una democrazia sempre più competitiva, anime politiche differenti, che fino al giorno prima si dichiaravano nemiche. La filastrocca che le opposizioni…

Salvini a Pontida: in migliaia per il raduno della Lega

Per il tradizionale raduno a Pontida si sono presentati in migliaia. Salvini: “Questa è l’Italia che vincerà”. Dicono fossero tanti, tantissimi. Si parla di numeri da record, più di 45mila persone affermano alcuni giornali. Non si può negare che lo scorso 15 settembre, al raduno leghista di Pontida, l’affluenza fosse al di fuori delle aspettative. Bandiere sventolanti…

Facebook annuncia un Oversight Board: chi è causa del suo mal

Mark Zuckerberg, fondatore e CEO di Facebook, ha annunciato l’istituzione di un Oversight Board che si esprimerà sui più gravi casi di odio online Settimana scorsa Nick Gregg, vicepresidente degli affari globali e addetto alla comunicazione per Facebook, ha annunciato l’istituzione di un Oversight Board che affiancherà l’azienda nella moderazione dei contenuti postati sul social.…